Sempreverde è un termine associato ad alcune piante presenti nel nostro ecosistema che sviluppano una particolare resistenza utile nelle condizioni climatiche più avverse, siano esse fredde o calde. La caduta delle foglie avviene in periodi diversi da quelli delle altre piante ed è conseguente non all’eccessiva rigidità del clima bensì al fiorire di nuove gemme.
Si potrebbe trasporre questo modello al pianeta🌍? È possibile costruire un mondo che resista alle avversità climatiche attuali, che fa “cadere le foglie vecchie” per lasciare spazio alle nuove? Si, bastano piccole scelte che potrebbero cambiare le sorti del nostro pianeta, a cominciare dalla nostra casa🏠.

  1. Ciclo, Biciclo, Riciclo!”: questa pratica è a favore del pianeta e del portafogli. Infatti, riutilizzare oggetti o adattarli ad una nuova funzione permette di creare meno spazzatura e dar loro nuova vita♻️.
  2. Stacco la caldaia!”: lasciar scorrere l’acqua nella doccia, mentre laviamo i denti o i piatti a mano e altre cattive abitudini quotidiane portano ad un consumo d’acqua che risulta oneroso per noi e per l’ambiente 🚿.
  3. Spegni la luce!”: è bene sfruttare quanto più possibile l’illuminazione naturale finché dura. Per gli ambienti più bui è consigliabile utilizzare pitture chiare sui muri per mantenere l’illuminazione solare un po’ più a lungo.
  4. Eureka!” 💡: le tecnologie hanno compiuto passi da gigante nell’ambito del risparmio energetico. Le lampadine a LED sono un esempio in tal senso: non hanno un costo eccessivo e favoriscono il risparmio in bolletta.
  5. Facciamo la differenza? No, la differenziata”🚮: pratica diffusa ma non ancora consolidata. Sorella del riciclo, consente di riutilizzare materiali che altrimenti rimarrebbero spazzatura, ovvero potenziali sostanze inquinanti.
  6. Non puoi mettere il mondo in Stand-by!”: lasciare le apparecchiature elettroniche in modalità Stand-By incide sulla bolletta e sul dispendio di energia più di quanto si creda. Con uno spegnimento totale dei dispositivi elettronici e degli elettrodomestici, si stima un risparmio del 10% circa sul consumo di energia elettrica💻.
  7. Km 0: una macchina nuova? No, i prodotti in loco!”: se tutti acquistassimo merce a km 0, si ridurrebbero le emissioni di CO2 generate dai camion e altri mezzi di trasporto, con il vantaggio di acquistare prodotti sempre freschi e di giornata🍅🥒🍆
  8. In-busta con coscienza”: oggi la maggior parte di supermercati, negozi, attività è in grado di fornire sacchetti riutilizzabili per evitare che si crei plastica. In questo modo si spendono meno risorse e si ha un maggiore rispetto per l’ambiente.
  9. In un mondo plastic-free…”: si userebbe il vetro al posto della plastica. Essendo un materiale che si può facilmente e frequentemente riutilizzare, evita l’accumulo di plastica.

Questo breve (e non esaustivo 😬) elenco ci rende consapevoli di due dati di fatto: 1) bisogna adottare un cambiamento nella nostra routine quotidiana; 2) per attuare questo cambiamento non si sopportano eccessiva fatica e onerosi dispendi di denaro, anzi, in alcuni casi abbiamo visto come in realtà si risparmi con l’adozione delle misure ecosostenibili per cui: rispettate l’ambiente, conviene!

Visita il sito www.buzziassicurazioni.it e scopri le offerte dedicate a te sul nostro portale MyInsurer. Rimaniamo a disposizione anche telefonicamente allo 010 565582 e tramite mail Info@buzziassicurazioni.it per eventuali chiarimenti o preventivi personalizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.