La Legge Gelli (legge 24/2017) obbliga la stipula di una polizza R.C. professionale per tutti i professionisti che operano in ambito sanitario, la cui copertura è valida durante lo svolgimento dell’attività professionale. Un’altra RC che spesso viene inserita o comunque associata alla precedente è quella della conduzione dello studio, motivo per cui molte volte le due vengono confuse e la linea di demarcazione si sbiadisce. Per quanto sottile, questa linea è netta ed è importante individuarla affinché si possa comprendere l’area di competenza di entrambe le polizze.

La polizza RC professionale copre danni causati dall’Assicurato nell’esercizio dell’Attività e con tale obiettivo l’Assicurazione mantiene indenne l’Assicurato di ogni somma che egli sia tenuto a pagare o a rimborsare a terzi per i danni causati da negligenza, imprudenza o imperizia e violazione di norme, anche per l’ipotesi di colpa grave di cui egli sia civilmente responsabile.
Ipotizziamo che un fisioterapista crei un danno permanente ad un paziente durante una manipolazione. Il danno in questione è coperto dalla polizza e quindi l’Assicurazione dovrà indennizzare il paziente.
Diverso è il discorso per la polizza RC della conduzione dello studio. Essa copre i danni causati involontariamente a terzi dall’assicurato per morte, lesioni personali e danneggiamento a cose a seguito di un evento legato alla conduzione dello studio o ufficio ove si svolge l’attività professionale.Ovviamente lo svolgimento dell’attività professionale e la conduzione dello studio sono due concetti differenti.
Richiamiamo in causa il nostro fisioterapista. Se il danno causato non deriva da una cattiva manipolazione del paziente ma da una rottura di una sedia (facente parte dell’arredo dello studio), non è l’RC professionale ad operare bensì quella della conduzione. Il danno non è diretta conseguenza dell’esercizio dell’attività del professionista ma dell’arredamento difettoso presente nel locale. 

Definendo queste polizze come due facce della stessa medaglia, innanzitutto si identificano come due operatori diversi nello stesso ambiente. In secondo luogo, se ne sancisce la loro azione di “coppia”: esistono a sé stanti (possono essere acquistate singolarmente) ma, se acquistate insieme, offrono una copertura completa concernente la gestione dello studio proprio perché operanti in diverse sfere di competenza dello stesso.

Il nostro lavoro è ciò che ci consente di andare avanti con costanza e passione. Mai vorremmo che diventasse una minaccia più che una garanzia, un guaio più che una soluzione, un esborso di denaro piuttosto che un profitto. Per questo, è essenziale studiare delle strategie atte a prevenire potenziali situazioni di rischio. La sicurezza e la prevenzione sono necessarie nello svolgimento del proprio lavoro e nessuno più di un professionista deve pensarci, tutelando stesso e il proprio patrimonio. 

Visita il sito www.buzziassicurazioni.it e scopri le offerte dedicate a te sul nostro portale MyInsurer. Rimaniamo a disposizione anche telefonicamente allo 010 565582 e tramite mail Info@buzziassicurazioni.it per eventuali chiarimenti o preventivi personalizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.